Programma di studio: punti di forza e di debolezza

Share
Programma di studio: punti di forza e di debolezzaContinuiamo a parlare di come costruire e seguire un buon programma di studio per migliorare notevolmente la propria abilità esecutiva con la chitarra. Ora soffermiamoci su cosa è rilevante e cosa non lo è per ottenere i massimi benefici.

Dopo aver chiarito come siano fondamentali gli obiettivi per ottenere risultati senza disperdere le proprie energie, ora bisogna concentrarsi su quali sono i nostri punti di forza e quali invece i punti deboli. I punti di forza non vanno persi, i punti deboli vanno migliorati con un lavoro mirato. Naturalmente i punti da migliorare dovranno essere inerenti ai vostri obiettivi, altrimenti sarà solo una perdita di tempo.

Supponiamo ad esempio che vogliate imparare a suonare improvvisando su una sequenza standard Jazz, non vi servirà a molto migliorare la vostra tecnica nella velocità, ma sarà più utile lavorare sulle scale, gli arpeggi, le note guida o comunque la conoscenza dell’armonia applicata estemporaneamente.

La guida di un insegnante è fondamentale anche su questo punto, perché spesso non si riescono a riconoscere i propri punti di forza, o quelli che non lo sono, per mancanza d’esperienza. Inoltre sarà difficile scegliere un esercizio o una pratica adatti per se stessi, invece un insegnante capace ed esperto conosce sicuramente qualche esercizio adatto e non solo, saprà anche modificare o inventare di sana pianta la pratica migliore per lo studente.

Altro aspetto importante è dedicare allo studio un tempo di cui potremo disporre realisticamente tutti i giorni. Cercare di amministrare questo tempo destinandone una parte alla pratica del programma di studio e una parte a qualche esercizio o brano liberi, per rendere il tutto più “leggero”. Spesso essere troppo rigidi può portare a stancarsi col tempo, per questo una dose di varietà è consigliabile.

Una volta capiti gli obiettivi e gli aspetti che vogliamo migliorare, dovremo stabilire come strutturare il programma nei modi e nei tempi, ma questo al prossimo articolo.

by Wenz

Reggio Guitar School
Studia qui la chitarra a Reggio Emilia
Segui corsi di base o professionali

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share