Accordi per chitarra: consigli per i cambi

Share

Accordi per chitarra: consigli per i cambiForse avete imparato alcune posizioni di accordi con la chitarra e qualche facile ritmo di base, ma ora vi trovate con la difficoltà di non riuscire ancora a cambiare da un accordo all’altro mantenendo il tempo regolare. Ecco allora qualche consiglio.

Diciamo subito che cambiare accordo con la chitarra rispettando il tempo richiede una certa indipendenza delle dita della mano sinistra, che dovrebbero muoversi assieme per raggiungere la nuova posizione. Inoltre occorre anche la giusta coordinazione tra le due mani, in modo che mentre la destra continua la ritmica, la sinistra si muove per raggiungere il nuovo accordo al momento giusto. Se siete al primo approccio con gli accordi, vi consiglio di leggere le precedenti lezioni sugli accordi per chitarra che trovate su questo blog.

Il consiglio principe rimane sempre quello di allenarvi molto lentamente, cercando di compiere movimenti morbidi, rilassati e fluidi per i cambi. Dovreste riuscire a non fermarvi mentre vi muovete ad esempio da un DO maggiore a un SOL maggiore; se vedete che invece prendete più tempo di quello che il pattern ritmico permette, dovete semplicemente rallentare. Un’altro consiglio è quello di scegliere diteggiature simili tra loro, per muovere meno possibile le dita. Ad esempio nel seguente esercizio, meglio suonare il SOL maggiore con le dita 2, 3 e 4 per renderlo più simile al DO maggiore. All’inizio richiede magari un certo sforzo, ma in seguita dà sicuramente i migliori risultati.

Accordi per chitarra: consigli per i cambi 1

 

Ora prendiamo il giro di DO maggiore. E’ un giro composto da quattro accordi: DO, Lam, Rem e SOL7. Un’importante abilità da sviluppare è quella di mantenere note in comune tra gli accordi, lasciando fermo il dito che le preme. Ad esempio notate che tra il DO maggiore e il LA minore, il primo dito che preme la nota DO, può rimanere fermo. E così anche tra Rem e SOL7, sempre il primo dito può rimanere fermo sulla nota FA questa volta. E’ importante per “legare” meglio il passaggio, e inoltre è una tecnica che sviluppa l’indipendenza delle dita della mano sinistra, per cui è sempre da tenere presente.

Giro di DO con la chitarra

 

Spesso i chitarristi meno esperti utilizzano una tecnica per aiutarsi a cambiare l’accordo senza perdere il ritmo: suonano l’ultima plettrata in levare della battuta con corde a vuoto, preparandosi così già per l’accordo successivo. In poche parole si parte un pochino prima a cambiare, coordinandosi con la mano destra per arrivare giusti all’appuntamento in battere. Provate il seguente passaggio in cui le corde a vuoto sono indicate dal cerchietto.

Accordi per chitarra: consigli per i cambi 3

 

E’ una tecnica di cui gruppi come i Nirvana hanno fatto largo uso, ma che non andrebbe abusata invece. L’obiettivo deve sempre rimanere di cambiare molto velocemente, per cui, dopo averla appresa, provate ad eliminare l’accordo a vuoto, cercando di muovere le dita tutte assieme. E’ infatti un errore molto comune quello di muovere un dito per volta, mentre già dall’inizio occorre di cercare di muovere le dita in maniera simultanea.

Bene, con questi consigli dovreste migliorare molto i vostri cambi di accordo con la chitarra.

by Wenz
chitarrista, comunicatore

ebook chitarra per principiantiConosci meglio la chitarra con
“AVVICINARSI ALLA CHITARRA”
e-book con articoli e lezioni
per scoprire lo strumento più diffuso al mondo
scaricalo adesso gratis!

 

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share