“Summertime” per chitarra e orchestra di Enzo Crotti

Share

Summertime per chitarra e orchestra di Enzo Crotti“Summertime” è una ninna nanna composta da George Gershwin, che fa parte dell’opera “Porgy and Bess”. Ho realizzato una versione per chitarra classica e orchestra di questo brano, che vi presento oggi.

Gershwin è da sempre considerato un autore molto vicino al Jazz, infatti la sua è una musica con molte contaminazioni, dallo “Stride Piano” di New York alla musica classica e sinfonica. Molti suoi brani sono infatti proposti in innumerevoli versioni dai musicisti Jazz. Ho scelto di realizzare una versione di “Summertime“, anche per il suo andamento lento, da ninna nanna, che mi ricorda le atmosfere notturne e oniriche che ho cercato di rappresentare nel video. Inoltre ho voluto disegnare personalmente una simpatica orchestra per colorare, creando contrasto, la musica “blue” di Gershwin.

Musicalmente ho lavorato sulla forma musicale del “Concerto“, in cui uno strumento solista dialoga con l’orchestra in una sorta di rapporto “alla pari”, quindi non c’è solo l’accompagnamento, ma piuttosto un intreccio armonico molto curato, con contrappunti e riprese tematiche. Noterete infatti che la chitarra è sola in alcuni punti, come lo è l’orchestra in altri, mentre alcune volte il dialogo è più strutturato ed intenso.

La forma dell’arrangiamento è del tipo “tema e variazioni“, come avviene nella musica Jazz, in cui, dopo l’iniziale esposizione del tema, iniziano improvvisazioni dei vari componenti del gruppo. Naturalmente la musica qui è tutta scritta, ma ho comunque cercato di ricreare un’atmosfera Jazz attraverso i vari sviluppi tematici che o scritto.

Non mi rimane che lasciarvi ascoltare la mia versione di “Summertime” per chitarra e orchestra, e magari chiedervi di lasciare un vostro commento che sarà senz’altro molto gradito.

By Wenz

 

 

horse racing - spartito gratis per chitarra di enzo crotti

Scarica gratis
“HORSE RACING”

(spartito per chitarra sola)

 

2 Commenti

  1. elio

    Non posso che complimentarmi. Mi e’ piaciuto molto il tuo arrangiamento, un giusto equilibrio tra classico e jazz senza strafare con virtuosismi che spesso sono fine a se stessi. Ben equilibrate tutte le parti degli strumenti ed il finale con l’arpeggio di note puntate è una sorpresa in piu’.
    grazie
    elio

    Replica
    1. Enzo Crotti (Autore Post)

      Grazie Elio per il tuo commento molto accurato che ho apprezzato davvero tanto. Come dici tu, l’equilibrio è proprio uno dei presupposti di questo arrangiamento.

      Replica

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share