L’amplificazione della chitarra acustica live

18 Giugno 2019 0 Di Enzo Crotti (Wenz)
L'amplificazione live della chitarra acustica

Suonare dal vivo con la chitarra acustica può essere problematico se non si adottano accorgimenti adeguati. Dopo aver visto i tipi di chitarra acustica, in questo articolo vediamo l’amplificazione idonea a questo strumento.

Farsi sentire da molte persone, oppure dovere gestire un live o una prova con strumenti molto sonori come una batteria, può essere difficoltoso per chi suona la chitarra acustica. Per amplificare correttamente una chitarra acustica ci sono diversi sistemi, di cui ho parlato in questo articolo: “Tipi di chitarre acustiche per il fingerstyle e non solo“. Riassumendo possiamo dire che le due tipologie principali sono chitarre non elettrificate, che perciò necessitano di microfonazione e chitarre elettrificate, che si possono collegare ad un amplificatore direttamente.

La microfonazione, cioè riprendere il suono dello strumento con un microfono, è più problematica in quanto necessita di ottima strumentazione e non si può utilizzare con volumi elevati, quindi si addice a chi cerca un suono “puro” della chitarra acustica ma non ha necessità di molto volume perché suona in una situazione idonea. Invece la chitarra elettrificata risolve molti problemi di ripresa e feedback (fastidiosi ritorni e fischi), ma tutto ciò a discapito della qualità del suono.

Amplificazione

Una volta deciso il tipo di chitarra acustica, si dovrà collegarla ad un’amplificazione adeguata. Come per la chitarra elettrica oggi ci sono in commercio amplificatori disegnati per la chitarra acustica che permettono un controllo e una timbrica adeguati. Molti di questi amplificatori hanno, oltre a un canale per la chitarra, uno anche per un microfono con controlli separati. In questo modo un cantante/chitarrista può esibirsi davanti ad un piccolo pubblico solo con l’amplificatore amplificando sia chitarra che voce.

amplificatore per chitarra acustica
Amplificatore per chitarra acustica

In una situazione live vi sarà un impianto audio PA che amplifica la band che si esibisce per farla sentire al pubblico. L’amplificatore potrà servire come mezzo per inviare il suono della chitarra acustica all’impianto, allacciandosi direttamente al mixer d apposite uscite previste di solito. Altra soluzione è l’utilizzo di un D.I. box, cioè un convertitore che prende il segnale della chitarra e lo invia tramite uscita XLR al mixer. Il suono potrà poi essere processato (effetti, equalizzazione, ecc.) e ascoltato nelle casse PA e nelle spie sul palco.

I pregi di una chitarra elettrificata saranno apprezzati anche dai tecnici audio, i quali non avranno molti problemi a far sentire correttamente la chitarra acustica nelle spie senza rischi di fischi e difetti vari. Non dimentichiamo anche la possibilità di movimento sul palco che invece diventa complicata con i microfoni.

Microfonazione della chitarra acustica live

Normalmente una chitarra microfonata è suonata a sedere perché il microfono è fisso sull’asta. Come microfono si può utilizzare un condensatore o un microfono dinamico: il primo sarà più fedele ma non molto adatto al volume di un palco, il secondo sarà più gestibile ma meno fedele. In ogni caso per utilizzare bene un microfono si dovrà equalizzare il suono cercando di limitare i feedback. A questo proposito esistono anche degli appositi “feedback eliminator” pensati per questo scopo. In ogni caso la cosa sarà più impegnativa.

Per risolvere questo problema alcune amplificazioni montate sulle chitarre acustiche uniscono un pickup a un microfono, in modo di limitare il ritorno di quest’ultimo.


Video: L’acustica unplugged, il piezo e il microfono interno… ‘o mic!

 


Ti è piaciuto questo articolo? Allora potrebbero interessarti anche le opere dell’autore Enzo Crotti:

Tab e spartiti di Enzo CrottiTab e Spartiti

 

 

Opere e lavori gratuiti di Enzo CrottiOpere gratuite